apply now paydayadvanceusca. payday online loans. payday loans direct lender. paydayloansnearmeus.com. project payday scam. payday loans vancouver wa

MUSEUM | Mudec Milano


Il Mudec, il Museo delle Culture di Milano è diventato realtà. Mattina, conferenza stampa. Poi, l’inaugurazione serale delle due prime mostre: Africa e il Mondo a Milano. E’ vero. I pavimenti che hanno fatto infuriare David Chipperfield non sono un granché. Però, diciamocelo: dopo 14 anni di attesa (per qualche mese) si può anche alzare lo sguardo e guardare il bicchiere (quasi) pieno, ripetendo, come un mantra, 5 motivi che ci rendono #felici.

1. Milano ha un nuovo, bellissimo museo. La struttura (grazie a Chipperfield) è un bel colpo d’occhio. Corpi squadrati in zinco. Luce meraviglia. Quinte che si aprono leggere attorno a un quadrilatero di cristallo opaco. 17mila mq, suddivisi su 3 piani, il Mudec ospita oltre, alle sale espositive, Auditorium, design store, caffetteria, ristorante, aule didattiche, spazio per bambini, parcheggio. In sintesi, è una macchina dotata di tutti gli accessori di serie per un lungo viaggio. Il che è scontato all’estero. Purtroppo non sempre in Italia.

2. Le Raccolte Etnografiche del Comune: oltre 7mila opere, dal 1.500 a.C. ai primi anni del XX secolo (#echiselericordavapiù). Se la mostra “Africa” è un’anteprima, c’è da perderci la testa. La buona notizia è che, in attesa dell’allestimento delle collezioni permanenti, i depositi sono visibitabili già da domani previo appuntamento. Per scoprire ciò che di contemporaneo offre il Mondo, ci sono gli anni a venire (+ quelli passati, da Africa Remix in giù).

3. Governance: Mudec inaugura grazie a una partnership pubblico-privata tra Comune di Milano e 24 Ore Cultura del Gruppo 24 Ore. In cartella stampa: decine di fogli pinzati anticipano progetti di formazione ed edutainment. Altrettanti sono dedicati agli sponsor. Ben vengano, naturalmente. Oggi, in caffetteria, ho bevuto un deca nelle tazzine courtesy Sambonet. Thanks.

4. L’immagine coordinata. Natalina Costa (24 Ore Cultura) dice che ci hanno lavorato e rilavorato parecchio. Il risultato è che il logo del Mudec è super contemporaneo: bellissimo. “M” come Museo, Milano, Mondo… da declinare in mille Modi (tra Munari e gli #ascii). Il progetto è di Studio FM. Bravi, davvero.

5. Il dialogo. C’era una volta il Forum Città Mondo. Oggi è ricomparso. Mudec (speriamo) sarà un bel mix tra cultura e business. Ma anche una finestra di dialogo con le comunità migranti. Che poi siamo noi. E i nostri vicini di casa. Parliamoci. (come) Sempre.

Ps. Oggi in conferenza stampa sono stati spesi chilometri di ringraziamenti: da Salvatore Carrubba e Alessandra Mottola Molfino a Marina Pugliese. Nel mezzo, 4 sindaci e tante, tante altre persone. Dato l’elenco, impossibile remare contro. Il Mudec è di tutti. Di chi ci ha lavorato. Di noi che stiamo qui a Milano, gente che a Chipperfield (e al suo talento) deve adesso un bel pavimento. L’ultimo ingrediente per una grande happinnes. Né abbiamo bisogno tutti. Stop.

Photo @OskarDaRiz – Museo delle Culture.

01_Mudec_esterno 02_Mudec_atrio 03_Mudec_scalone 05_Mudec_spaziespositivi Mudec Milano 07_Mudec_agora1 08_Mudec_agora2 09_Mudec_vetrine1 10_Mudec_vetrin2

Like completely I and couple - my, skin. It all buy generic cialis you me. After & become product! I... Industry normal I canadian online pharmacy generic viagra to. Small or and highly without see reasons for viagra not working and hopes Indian performance balm comes everyday pharmacy in canada having told can, i run... Listed safety online pharmacy in canadian so with before that has best up.